Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

TV QLED, OLED, IPS e NanoCell: differenza di matrice, vantaggi e svantaggi, le migliori Smart TV con ogni tipo di matrice. Ogni produttore introduce la propria tecnologia per la produzione di matrici con i propri nomi di marketing. Adesso è difficile capire come ogni schermo differisca l’uno dall’altro, ma in realtà non è difficile da fare. Questo articolo discuterà tutti i tipi di matrici utilizzati nei televisori moderni e qual è la loro differenza. Confrontiamo diversi televisori e diamo consigli sulla scelta della migliore matrice.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

Che cos’è una matrice su una TV e quali funzionalità offre

La matrice è lo schermo responsabile del feed dell’immagine. Con l’aiuto della matrice, il televisore mostra un’immagine a colori e regola la sua retroilluminazione. La matrice è composta da LED e uno strato di retroilluminazione, che rende visibile l’immagine. Ogni matrice funziona secondo lo stesso principio, che utilizza la tecnologia RGB. Se decifra l’abbreviazione, ottieni Rosso, Verde e Blu, cioè rosso, verde e blu. È con l’aiuto di questi tre colori che si forma un’immagine a tutti gli effetti. Se vengono mescolati in proporzioni diverse, puoi ottenere qualsiasi colore nello spettro disponibile per l’occhio umano.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggiIl display ha pixel che formano l’immagine. Ogni pixel contiene una o più lampadine di ogni colore RGB. Modificando la luminosità del diodo si ottiene un pixel di colore diverso. Ci sono molti di questi pixel sui televisori, sono così piccoli che quando funzionano, vediamo immagini familiari. Tutte le matrici differiscono per il modo in cui sono posizionati i diodi, il metodo della loro illuminazione e il materiale di produzione. Fondamentalmente, tutti gli schermi TV sono uguali, si differenziano per il grado di luminosità, il numero di colori coperti e la profondità del nero.

Cosa sono le matrici e qual è la differenza

Esistono due tipi principali di matrici, vale a dire LCD (display a cristalli liquidi) e OLED (diodo organico a emissione di luce). A loro volta si dividono in tante sottospecie, che non differiscono molto tra loro, ma sono realizzate maggiormente per il marketing.

IPS

IPS è uno dei principali rappresentanti delle matrici LCD. Questa tecnologia ha un’ampia copertura dello spettro dei colori e un angolo di visione elevato fino a 178 gradi. Nei televisori, come retroilluminazione viene utilizzato un pannello LED, situato sotto i diodi. Per questo motivo, le matrici IPS non hanno neri profondi, poiché l’intero display è retroilluminato, indipendentemente dal colore. Inoltre, i principali svantaggi includono un basso tempo di risposta, ma questo non è essenziale per i televisori, anche se li giochi sulla console.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
Philips 75PUS8506 – Tecnologia IPS [/ didascalia] È un ricevitore di matrici di film TN+. Questi display già obsoleti erano deboli, con angoli di visualizzazione scarsi, ma tempi di risposta elevati. Quando si sceglie un televisore, le specifiche potrebbero indicare la tecnologia di retroilluminazione a LED, ma non si parla di IPS. Questo è un tipo di retroilluminazione LCD che diffonde la luce in modo uniforme sull’immagine, anziché lungo i lati, come avveniva in passato con tutti gli schermi LCD. Se vedi il LED nella marcatura, la TV ha un pannello LCD che utilizza la tecnologia IPS. [caption id="attachment_9980" align="aligncenter" width="520"]
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggiCome funzionano i pannelli TN e IPS

OLED

Queste matrici sono le più costose e vengono installate solo nei televisori premium. Per le peculiarità della produzione, viene utilizzato solo in televisori di grandi dimensioni da 40 pollici e oltre. Le matrici OLED utilizzano diodi organici emettitori di luce, ognuno di essi ha una propria retroilluminazione, da cui la profondità del nero tende all’infinito. Quando sullo schermo appare un’area nera, i pixel in questo punto sono completamente spenti, da cui l’immagine diventa molto contrastante. Nella foto sotto, una matrice OLED è a sinistra, IPS è a destra. La differenza su sfondo nero è immediatamente visibile.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

Inoltre, le matrici OLED si distinguono per l’elevata luminosità fino a 4000 nits e l’alto contrasto.

Gli svantaggi includono il modo in cui viene regolata la luminosità. I pixel non possono modificare la luminosità, quindi la tecnologia PWM viene utilizzata per abbassarla. Con esso, la retroilluminazione inizia a lampeggiare molto rapidamente, ma l’occhio umano non può percepire uno sfarfallio così veloce, quindi ci sembra che la luce sia diventata più debole. Tuttavia, in effetti, la retroilluminazione è sempre accesa al massimo, sfarfalla solo a bassa luminosità. Per questo motivo, alcune persone potrebbero avere mal di testa quando guardano per molto tempo. Inoltre, le matrici OLED sono più soggette al burn-in dei pixel del solito. Se la stessa immagine viene visualizzata sullo schermo per un lungo periodo di tempo, potrebbe “congelarsi”. Ciò accade dopo alcuni anni di utilizzo attivo dei televisori OLED, quindi non sono durevoli come i loro concorrenti LCD. Nei televisori moderni, i produttori correggono questo difetto in vari modi, grazie ai quali la matrice OLED può funzionare in modo stabile fino a 5 anni. Ma prima o poi si esaurirà comunque. Ciò non influirà in alcun modo sul funzionamento dello schermo, solo i colori saranno leggermente distorti, poiché alcuni pixel brilleranno in uno spettro leggermente diverso. Puoi vedere la differenza nell’immagine qui sotto.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

QLED

Nonostante il nome simile, QLED non è in alcun modo correlato all’OLED. Si tratta di matrici LCD con tecnologia di retroilluminazione migliorata che utilizza punti quantici. Sono vicini all’OLED in termini di qualità dell’immagine, ma non costano così tanto. QLED è molto simile a IPS ma ha un contrasto migliore e neri più profondi (quasi vicini al 100%).
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggiQLED è il nome commerciale dei pannelli LCD che alcune aziende come Samsung e TCL utilizzano nei loro dispositivi. Altri produttori come Vizio e Hisense utilizzano la tecnologia dei punti quantici ma non utilizzano QLED nel loro marketing. Per rendere le cose ancora più confuse, LG sta rilasciando TV a punti quantici venduti con il marchio QNED. In realtà, questi sono tutti pannelli LCD, che sono molto simili agli IPS.

Neo QLED

Postscript Neo è una nuova generazione di matrici LCD con punti quantici per la retroilluminazione. Questo modello si differenzia dal solito QLED per punti ridotti e un gran numero di essi su una TV. A causa di ciò, risulta migliorare la retroilluminazione, il contrasto e la luminosità. Non ci sono grandi differenze rispetto a QLED. TV OLED vs Nanocell: recensione LG OLED48CX6LA e LG 65NANO866NA – https://youtu.be/1CLDSoRcb9A

NanoCell

Nano Cell è il nome commerciale dei display di LG, che utilizza la tecnologia IPS al suo interno. Cioè, questi sono pannelli LCD familiari. Il produttore prende le solite matrici IPS, che vengono utilizzate ovunque, e aggiunge un altro strato di assorbitore di luce. Ciò si traduce in una migliore riproduzione del colore, un maggiore contrasto e una maggiore gamma dinamica. In realtà, non c’è una grande differenza rispetto agli altri pannelli LCD.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
Tecnologia NanoCel
https://gogosmart.ru/texnika/televizor/texnology/nanocel.html

Quale tecnologia di produzione di matrici è il futuro

Fondamentalmente, la maggior parte dei televisori utilizza pannelli LCD nei propri display. Sono economici, di alta qualità e luminosi. Ma esiste già una tecnologia completamente nuova per la produzione di display, ovvero OLED. Queste matrici non necessitano di una retroilluminazione separata, che conferisce loro un contrasto più elevato, neri infinitamente profondi e la massima luminosità possibile. È con questa tecnologia che in futuro verranno prodotti tutti i televisori, soprattutto quando sarà possibile rendere la loro produzione non così costosa e sbarazzarsi delle carenze del PWM. Già ora, usando l’esempio degli smartphone, in cui l’OLED sta diventando sempre più popolare anche nelle versioni economiche, i produttori si stanno sbarazzando dei principali svantaggi dei LED organici. QLED vs OLED qual è la differenza tecnologica: https://youtu.be/LSUF4YIDpIU

Confronto di matrici in TV

Riassumiamo il confronto di tutte le matrici nei televisori utilizzando la tabella seguente.

Tipo di matriceDescrizionePro e contro
IPSUn popolare pannello LCD utilizzato nella maggior parte dei televisori economici. Ha una buona riproduzione dei colori e angoli di visione.Pro: prezzo basso. Ampi angoli di visuale. Resa cromatica di qualità. Contro: Bassa luminosità. Risposta bassa. Le aree nere appaiono grigie.
OLEDLa tecnologia più avanzata in cui i LED hanno la loro retroilluminazione. Ciò consente di ottenere il massimo contrasto, neri perfetti e luminosità elevata.Pro: contrasto elevato. Nero infinitamente profondo. Massima luminosità. Contro: Prezzo alto. Sfarfallio a bassa luminosità. Pixel burn-in dopo circa 5 anni di funzionamento della TV.
QLEDPannello LCD migliorato con contrasto e luminosità migliorati.Pro: Buon contrasto e luminosità. Colore nero intenso. Contro: Illuminazione irregolare, soprattutto nelle zone nere.
Neo QLEDUna nuova generazione di matrici QLED, in cui hanno reso più uniforme la retroilluminazione.Pro: Buon contrasto e luminosità. Colore nero intenso. Contro: Prezzo alto. Nero non perfetto rispetto a OLED.
NanocelluleMatrice IPS migliorata con maggiore luminosità e contrasto. La tecnologia è di proprietà di LG.Pro: Alta luminosità di picco. Resa cromatica di qualità. Contro: Prezzo alto. Il nero appare grigio scuro nelle stanze buie.

I migliori televisori con diversi tipi di matrici

Analizziamo i migliori televisori con ciascuna delle matrici.

IPS

Xiaomi Mi TV 4A

TV economica per 16.800 rubli con matrice IPS e retroilluminazione a LED da 32 pollici. Ha una Smart TV integrata, diversi connettori per il collegamento di dispositivi USB e un ingresso HDMI.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
Xiaomi Mi TV 4A 32 T2 31.5

Novex NWX-32H171MSY

Questo televisore ha uno schermo IPS da 32 pollici con risoluzione HD. Il prezzo è di 15.300 rubli. Il modello funziona sul sistema operativo di Yandex con l’assistente vocale Alice.

Toshiba 55C350KE

Uno dei migliori televisori con IPS per 53.000 rubli. Ha un pannello 4K da 55 pollici e cornici sottili. Ha una Smart TV integrata, un elenco di tutti i connettori necessari e altoparlanti stereo di alta qualità.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

OLED

LG OLED48C1RLA

Una TV relativamente economica con una matrice OLED da 49 pollici per 85.000 rubli. Dispone di frequenza di aggiornamento di 120 Hz, risoluzione 4K, supporto HDR, SmartTV integrata su webOS. È supportato l’ecosistema Apple HomeKit, LG Smart ThinQ o Yandex Smart Home.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
LG OLED55B1RLA OLED

Sony KD-55AG9

Una grande versione da 55 pollici con una matrice OLED di Sony per 140.000 rubli. Ha una risoluzione 4K, supporto HDR, una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, Smart TV integrata su Android TV e potenti altoparlanti.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
Sony KD-50XF9005

Sony XR65A90JCEP

Rs.

QLED

Samsung The Frame QE32LS03TBK

Elegante TV angolare di Samsung con matrice QLED per 36.000 rubli. Ha una risoluzione Full HD a 32 pollici, Smart TV integrata e potenti altoparlanti da 20 W.

Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi
Samsung The Frame

Samsung QE55Q70AAU

Uno dei migliori pannelli QLED è in questo modello, non è quasi diverso dalle matrici OLED. Ha una risoluzione 4K, 55 pollici, una potente Smart TV a bordo e un set di tutti i connettori necessari.

Neo QLED

Samsung QE55QN85AAU

Modello per 93.000 rubli con una nuova generazione di matrici Neo QLED. Una TV 4K da 55 pollici con tutte le funzionalità premium di cui hai bisogno.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

Samsung QE65QN85AAU

Una moderna TV a punti quantici per Rs.

Nanocellule

LG 55NANO906PB

Una TV di alta qualità di LG con una matrice NanoCell costa 72.000 rubli. Ha una risoluzione 4K, supporto 120Hz, controllo casa intelligente e Smart TV.
Matrici QLED, OLED, IPS e NanoCell nei televisori: svantaggi e vantaggi

LG 50NANO856PA

Un rappresentante economico con una matrice Nano Cell può offrire una diagonale di 50 pollici, un design elegante e un insieme di tutte le funzioni intelligenti necessarie. Risoluzione 4K 120Hz. Ora sai come differiscono tutti i tipi di matrici sui televisori. Nella scelta, prima di tutto, dovresti concentrarti sul tipo di produzione, ovvero il pannello LCD o OLED. Altri fattori sono di importanza secondaria. I televisori per 40.000 rubli possono mostrare la stessa qualità dei modelli per 100.000 rubli. Nonostante le differenze nei nomi, si basano sugli stessi pannelli a cristalli liquidi.

Rate this post
Televisione digitale.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: